La primavera e il coronavirus: sii libero con la responsabilità

Dopo che abbiamo ascoltato e letto molte opinioni di esperti negli ultimi mesi,naturalmente,abbiamo fatto le diverse domande: una primavera calda può controllare il nuovo coronavirus Sars-CoV-2? Tuttavia, la tesi secondo la quale, temperature e primavera più elevate, portano sollievo nella lotta contro Covid-19, rimane controversa. Esistono diverse opinioni sul coronavirus e sulla primavera.

A febbraio, i virologi di tutto il mondo hanno affermato che temperature più elevate avrebbero reso più difficile la diffusione del nuovo coronavirus Sars-CoV-2 e che un’epidemia primaverile, come l’influenza stagionale, si sarebbe indebolita in modo significativo – almeno lo speravano. Solo tre mesi fa, una studio di ricercatori   cinesi(https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.02.22.20025791v1 ha fornito argomentazioni promettenti per questo problema.Infatti,una nuova analisi ora ci mostra che quella speranza era ingannevole.

Gli scienziati dell’Università di Harvard (https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2020.02.12.20022467v1 hanno analizzato il corso dell’epidemia di Sars-CoV-2 in varie province cinesi e in alcune altre aree.Dalla ricerca è emerso  che il virus non si diffonde solo in zone asciutte e fredde. L’agente patogeno potrebbe diffondersi anche ad alta umidità. La diffusione del virus, che è stata esponenziale in molti luoghi in Europa, specialmente negli ultimi due mesi, conferma la paura degli esperti che la primavera non provocherà l’indebolimento del virus. Si teme che un clima più caldo con aria umida non fermerà l’epidemia. Questo è uno dei motivi per cui la parola chiave “assumersi la responsabilità” è diventata una nuova strategia nella lotta contro COVID-19. Di seguito, puoi scoprire come proteggere te stesso e i tuoi cari dalle infezioni.

Una maschera mi protegge dal coronavirus?

Il coronavirus viene trasmesso da goccioline, che sono principalmente causate da tosse e starnuti. Pertanto, si consiglia di indossare una maschera facciale , specialmente nei luoghi pubblici. Il motivo è semplice: non tutte le persone infette dimostrano dei sintomi tipici. Spesso, sono troppo lievi o non si manifestano affatto. Pertanto, gli infetti non sono nemmeno consapevoli del fatto che portano il virus e che potenzialmente rappresentano un pericolo per le persone con sistema immunitario debole.

Uno sperimento con criceti mostra che le maschere proteggono dalle infezioni dal coronavirus.

 

• I ricercatori hanno verificato come le maschere in modo affidabile proteggono dall’infezione della corona.

• In un esperimento con criceti, una semplice maschera chirurgica, ha aumentato significativamente la protezione contro l’infezione coronarica.

• Tuttavia, non sono stati testati altri tipi di maschere.

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Clinical Infective Diseases(https://academic.oup.com/cid/advance-article/doi/10.1093/cid/ciaa325/5811871?searchresult=1).

Lì, gli scienziati descrivono il loro sperimento: una gabbia con criceti sani viene posizionata accanto a una con animali infetti. I ricercatori hanno messo le maschere chirurgiche sopra le gabbie e quindi,hanno fornito un flusso d’aria tra le gabbie, il che ha provocato  il possibile rischio di infezione.

Risultato:il rischio di infezione in criceti sani è stato ridotto del 75% se le gabbie di animali infetti sono state avvolte con materiale per maschera facciale. Se la protezione esisteva solo attorno alle gabbie di animali sani, il rischio di infezione era dimezzato.

 

Come posso proteggermi dalle infezioni?

Per la protezione dal virus, l’OMS e il RKI (Istituto tedesco Robert Koch) raccomandano in particolare una rigorosa igiene delle mani. Le malattie infettive vengono spesso trasmesse attraverso le nostre mani. Il lavaggio regolare e accurato delle mani con acqua e sapone ci protegge. Ciò che molti non sanno: le mani devono essere lavate per almeno 30 secondi affinché i patogeni diventino innocui.

 

Altre importanti norme igieniche di RKI:

• Quando tossisci o starnutisci, stai lontano dagli altri e allontanati da loro.

• Evitare il contatto fisico con persone che hanno febbre, tosse e altri sintomi influenzali.

• In caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, consultare un medico il prima possibile.

“Queste misure sono raccomandate ovunque e in qualsiasi momento”, scrive l’istituto.

 

Cari lettori,dobbiamo affrontare questo problema insieme-riguarda la nostra salute, il nostro futuro e i nostri soldi.Tutti dobbiamo essere responsabili.

 

Cosa stai facendo per proteggere te stesso e gli altri dal coronavirus?

Scrivici il commento! 

 

Link utili:

http://www.bresciatoday.it/benessere/salute/coronavirus-sintomi-come-proteggersi.html

https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/trasmissione-prevenzione-trattamento

http://www.torinotoday.it/benessere/salute/coronavirus-sintomi-come-proteggersi.html

https://www.bbraun.it/it/Pazienti/prevenzione-infezioni/coronavirus-come-proteggersi.html

Lascia un commento

Servizio clienti: +49 89 215 400 980 Dal lunedì al venerdì
(8-16)
image contact block
Vendita diretta
Dal fabbricante
Reso gratuito